DEFINIZIONE
Il Supply Chain Manager è il responsabile della catena di produzione e del suo monitoraggio, dall’approvvigionamento delle materie prime necessarie per la fabbricazione del prodotto, fino ad arrivare ad alcuni aspetti strategici relativi alla previsione sulle vendite.

 

ATTIVITÀ TIPICHE

  • Controllo dell’acquisto e dell’approvvigionamento delle materie prime;
  • Sviluppo di sistemi di consegna presso i punti vendita;
  • Proposta di innovative soluzioni tecnologiche per potenziare la catena di produzione;
  • Monitoraggio dei rapporti con i fornitori;
  • Costante verifica dell'andamento delle vendite.

 

PROFILO IDEALE

  • Laurea, preferibilmente in discipline economiche o in ingegneria gestionale;
  • Consolidata esperienza nel ruolo, con ottima conoscenza della logistica, maturata presso aziende modernamente organizzate e fortemente orientate al mercato;
  • Forte e consolidata capacità di definire nuove procedure e standardizzare processi;
  • Capacità di lavorare per obiettivi, sotto stress ed in tempi ridotti; assertività e proattività;
  • Ottima conoscenza del processo d’acquisto, del marketing strategico e delle basi di economia aziendale.

 

PLUS
Un valido Supply Chain Manager è in grado di garantire che l'azienda non incorra in perdite economiche.