Key Account Manager

Key Account Manager

DEFINIZIONE
Il Key Account Manager (KAM) è responsabile della gestione dei clienti strategici. Si occupa di ampliare e consolidare il portafoglio clienti proponendo soluzioni customizzate. Un buon Key Account Manager sviluppa competenze analitiche e negoziali, determinando un impatto non solo su fatturato e margini ma anche sull'immagine aziendale e sui processi relazionali acquirente-venditore (buyer-seller).

ATTIVITÀ TIPICHE

  • Mappatura del portafoglio clienti, analisi delle opportunità commerciali, predisposizione di un account plan e business development su clienti e prospect;
  • Gestione delle relazioni con i clienti strategici nel medio lungo termine;
  • Mantenimento nel tempo delle relazioni con la clientela assegnata ed acquisita, attraverso un elevato livello di servizio e un’alta attenzione alla relazione;
  • Definizione di offerte commerciali customizzate, in linea con il fabbisogno di acquisto di clienti e prospect, in ottica di fidelizzazione;
  • Monitoraggio e produzione di report periodici delle azioni intraprese sull’evoluzione del mercato di riferimento e sulle potenziali opportunità commerciali.

PROFILO IDEALE

  • Laurea preferibilmente a indirizzo tecnico o economico con ottimo curriculum studiorum;
  • Esperienza minima di cinque anni nel ruolo maturata in aziende specializzate, modernamente organizzate e fortemente orientate ai mercati;
  • Ottime capacità analitiche e strategiche, con orientamento all’implementazione di soluzioni tattico-operative;
  • Proattività e orientamento alla crescita professionale, in coerenza con gli obiettivi di business dell’azienda; passione per il settore e per il proprio lavoro;
  • Eccellenti capacità relazionali, comunicative e organizzative; 
  • Attitudine e abitudine a lavorare per obiettivi; flessibilità e propensione a lavorare in contesti dinamici.

PLUS
Il Key Account Manager:

  • Attraverso la gestione e la ricerca di profili di maggior rilevanza può aumentare la leadership dell’azienda nel suo settore e mantenere una buona reputazione tra gli stakeholder;
  • Trasmette un’immagine di elevata professionalità e affidabilità, aspetto determinante per la gestione di clienti strategici;
  • Rende il rapporto commerciale proficuo e duraturo.