DEFINIZIONE
L’ingegnere dell’impiantistica chimica è un professionista qualificato in ingegneria, che sfrutta le proprie conoscenze per progettare, creare e gestire impianti e macchine dell’industria chimica che trasformano le materie prime in una svariata gamma di prodotti.

 

ATTIVITÀ TIPICHE

  • Analisi chimica e partecipazione alla realizzazione di nuove soluzioni e materiali;
  • Progettazione e implementazione di efficaci processi produttivi;
  • Automazione delle attività produttive;
  • Analisi economica di un processo o di un intero settore della produzione;
  • Gestione delle problematiche inerenti alla produzione.

 

PROFILO IDEALE

  • Laurea in Ingegneria industriale/chimica o in Chimica industriale, o in alternativa Ingegneria Meccanica, con ottimo curriculum studiorum;
  • Consolidata esperienza nel ruolo, maturata presso aziende modernamente organizzate fortemente orientate al mercato, ed eccellente preparazione tecnica, acquisita attraverso un consolidato lavoro sul campo;
  • Approfondite e documentabili conoscenze tecniche;
  • Ottime capacità relazionali, con interlocutori molto eterogenei;
  • Massima affidabilità e dedizione al lavoro; candidato molto verticale ed operativo.

 

PLUS

  • Un ottimo Ingegnere chimico pone massima attenzione all’implementazione dei processi così da diminuire i costi della produzione e massimizzare i profitti.
  • Un Ingegnere chimico con grandi capacità organizzative e di problem solving progetta e adatta un impianto alle esigenze di produzione richieste utilizzando le risorse a disposizione