DEFINIZIONE
L’ingegnere elettronico è un professionista qualificato in ingegneria elettronica ossia quella disciplina che sfrutta le conoscenze matematiche, fisiche, elettrotecniche per creare, sviluppare, modificare sistemi di telecomunicazione o di controllo di processi.

 

ATTIVITÀ TIPICHE

  • Progettazione e sviluppo di disegni commerciali e costruttivi;
  • Proposizione ed implementazione delle soluzioni progettuali più idonee a soddisfare le richieste dei clienti;
  • Effettuazione di test, collaudi e validazioni dei prodotti;
  • Redazione della documentazione tecnica;
  • Gestione delle non conformità.

 

PROFILO IDEALE

  • Laurea magistrale in Ingegneria elettronica o titolo di studio equivalente, con ottimo curriculum studiorum;
  • Esperienza, anche minima nel ruolo, maturata presso aziende strutturate e modernamente organizzate, operanti nella progettazione e produzione di impiantistica elettrica e/o di quadri elettrici;
  • Capacità di analisi dei requisiti e di traduzione in specifiche tecniche;
  • Conoscenza più che buona dei processi di documentazione, revisione e valutazione, e delle misure di verifica;
  • Conoscenza dei principali applicativi informatici; utilizzo abituale di applicativi di progettazione.

 

PLUS
Un ottimo Ingegnere Elettronico riesce ad ottenere il sistema utile per le esigenze della propria società anche in condizioni difficili e tempi ristretti.