DEFINIZIONE
L'Export Manager è la figura professionale che ha il compito di sviluppare il mercato estero dell'azienda per la quale lavora. Il suo compito principale è quello di scegliere nuovi potenziali mercati esteri e di elaborare le strategie più efficaci per l'ingresso e il consolidamento della presenza aziendale nei paesi individuati.

 

PRINCIPALI ATTIVITA’

  • Scouting di opportunità commerciali, con analisi ed apertura di nuovi canali di vendita e apertura di nuovi mercati
  • Individuazione e sviluppo di nuovi clienti (distributori e/o rivenditori), attraverso la gestione di relazioni sistematiche, efficaci e costruttive
  • Mantenimento con costanza - nel tempo- dei rapporti con la clientela e con le istituzioni del commercio estero, attraverso un elevato livello di servizio e un’alta attenzione alla relazione
  • Partecipazione a fiere ed eventi di settore, con pieno supporto all’organizzazione e gestione della presenza, per la migliore diffusione del brand
  • Disponibilità a tradurre materiale informativo da distribuire ai prospect e clienti

 

PROFILO IDEALE

  • Ottimo Curriculum Studiorum
  • Esperienza nel ruolo, maturata per conto di aziende modernamente organizzate
  • Ottima capacità di analisi e valutazione delle opportunità commerciali
  • Professionalità orientata sia alla strategia che all’operatività
  • Conoscenza delle normative italiane ed estere collegate al prodotto e dei relativi standard di qualità

 

PLUS
Un ottimo Export manager può sviluppare e gestire al meglio l’ascesa dell’azienda all’estero