Responsabile della qualità settore tessile

sede: Hinterland Milano
Rif: 7111/IQM

Azienda di produzione tessile di tradizione, modernamente organizzata ed operante con linee di prodotto sia ad uso domestico sia per il settore pubblico, ci ha incaricati di ricercare e selezionare un/a RESPONSABILE DELLA QUALITA’ SETTORE TESSILE, che risponda alle seguenti caratteristiche: età 40-50 anni; diploma e/o laurea, preferibilmente in area tecnica; consolidata esperienza in funzioni produttive (in subordine tecniche) di aziende tessili; completa conoscenza della normativa UNI EN ISO 9001; preferibile conoscenza delle regolamentazioni EASA/FAR/JAA; candidato professionale, preciso, determinato, rigoroso; ottime capacità relazionali, massima assertività e proattività; passione per il proprio lavoro; desiderio di crescita professionale, disponibilità, flessibilità; uso abituale del PC; ottima conoscenza della lingua inglese; gradita la conoscenza della lingua francese.
Il candidato ideale sarà in grado di svolgere le seguenti attività:
pieno supporto alla Direzione generale in termini di puntuale allineamento e conformità alla normativa: auditing di processo e di prodotto; analisi delle non conformità di prodotto e di processo e definizione delle azioni correttive; emissione e revisione dei manuali e di documenti normativi ed informativi del Sistema Qualità Aziendale; gestione e follow-up delle richieste dei clienti; gestione delle visite ispettive e dei rapporti con gli Enti di certificazione; coordinamento di 1 collaboratore e supervisione di 5 controllori di produzione; altre attività individuate dalla Direzione.
La sede di lavoro è nell’hinterland di Milano.
L’inquadramento contrattuale è a tempo indeterminato, con una retribuzione di sicuro interesse anche per le candidature più qualificate. I candidati interessati possono inviarci il loro curriculum all’indirizzo dilettamorimondi@iqmselezione.it, citando il riferimento 7111/IQM, dopo aver preso visione dell’informativa privacy sul sito www.iqmselezione.it. La selezione rispetta il principio delle pari opportunità (L. 903/77).