DEFINIZIONE
Il consulente energetico è la figura consulenziale responsabile per la conservazione e l’uso razionale dell’energia per le realtà industriali. Al profilo di consulente energetico vengono richieste competenze manageriali, tecniche, economico-finanziarie, legislative e di comunicazione poichè dovrà supportare i decisori aziendali nelle politiche e nelle azioni collegate all’energia.

 

ATTIVITÀ TIPICHE

  • Diffondere le migliori pratiche di risparmio ed efficienza energetica;
  • Ottimizzare i sistemi energetici di produzione e distribuzione;
  • Migliorare l’efficienza energetica dal lato della domanda;
  • Ridurre i costi per l’energia utilizzata;
  • Adeguare gli impianti agli standard previsti dalla legge.

 

PROFILO IDEALE

  • Conseguimento di una delle qualifiche previste dalla legge per svolgere la professione di consulente energetico;
  • Consolidata esperienza nel ruolo, ed eccellente preparazione tecnica, acquisita attraverso un consolidato lavoro sul campo;
  • Candidato/a di specchiata moralità, affidabile, costante, flessibile;
  • Ottime capacità gestionali, comunicative ed organizzative; flessibilità e spirito di adattamento; doti di leadership, predisposizione al lavoro di squadra;
  • Conoscenza delle normative comunitarie riguandanti i consumi delle realtà industriali.

 

PLUS

  • Un buon consulente energetico permette un ottimizzazione del sistema energetico che consente ilcorretto funzionamento del processo produttivo e un risparmio energetico seguendo le normative comunitarie.
  • Un ottimo consulente energetico può proporre alla direzione dei piani energetici innovativi che portino a una diminuzione sostanziale nei costi della produzione.