Check-up aziendale

Valutiamo insieme alla proprietà e al management lo stato di salute della vostra impresa, i punti di forza e di debolezza e le aree prioritarie di intervento.


Il check-up aziendale consiste in una diagnosi generale sullo stato di salute di un’impresa per determinare gli indici di solidità economica, patrimoniale e finanziaria, identificare i punti di forza e di debolezza del modello di business, nonché le minacce e le opportunità di mercato.

 

A chi si rivolge il check-up aziendale

Il check up aziendale è rivolto a PMI e grandi imprese:

  • che necessitano di consulenza e supporto strategico-operativo per recuperare i margini di profitto e ridare slancio alla crescita;
  • interessate a consolidare e accelerare la crescita;
  • coinvolte in un processo di acquisizione (M&A) o di passaggio generazionale.

 

Obiettivi del check-up aziendale
  • Valutare lo stato di salute complessivo di un’impresa e acquisire consapevolezza dell’as-is;
  • Mettere in luce i punti di forza e di debolezza, le minacce e le opportunità di mercato e individuare le relative aree di intervento;
  • Definire un piano strutturato di intervento di medio-lungo termine. A seconda del caso specifico, il piano sarà trasversale alle funzioni o mirato all’ottimizzazione di aree funzionali specifiche.

 

Direttrici di intervento
  • Diagnosi generale sullo stato di salute dell’azienda attraverso la determinazione degli indici di solidità economica, patrimoniale e finanziaria;
  • Riclassificazione del conto economico, dello stato patrimoniale e del cash flow;
  • Analisi SWOT, per indirizzare gli investimenti di business e definire una pianificazione strategica coerente con i fattori interni ed esterni all’azienda.

 

Modalità e fasi di intervento
  • Una visita preliminare e senza impegno da parte dei nostri consulenti servirà a definire i primi step per il kick-off del progetto;
  • Redazione del piano di kick-off, con la pianificazione delle fasi di intervento, le tempistiche e la proposta economica.
  • Ascolto della proprietà e/o del management attraverso interviste face-to-face semi-strutturate;
  • Ricostruzione della storia aziendale e della situazione contingente;
  • Raccolta dei principali dati economico-finanziari e di mercato.
  • Analisi dei dati di bilancio;
  • Analisi dei trend economici e di mercato;
  • Analisi strategica e dell'attuale pianificazione aziendale.

Quest'ultima fase prevede la redazione di:

  • Un report delle analisi quali-quantitative;
  • Un piano di intervento consulenziale. Il piano fornirà informazioni su tipologia di intervento, metodo e timing.